Quando si parla di Carpfishing le prime cose che vengono in mente sono gli strumenti base per la pesca alle carpe, l’esca migliore per far abboccare le carpe Big ed essere molto pratici nella pasturazione. In questo articolo, invece, troverai le dritte che ho deciso di darti sul Plumbing, una tecnica che devi assolutamente conoscere, se vuoi davvero diventare un buon carpfisher!

Sei pronto a scoprire come sondare il fondale dello spot dove hai deciso di prendere all’amo le tue prossime carpe? Non perderti quello che sto per dirti, perché se riuscirai a studiare bene il fondo del lago o del fiume dove svolgerai le tue sessioni di Carpfishing, eviterai tutta una serie di problemi che, sono sincero con te, mi sono capitati molte volte.

Quindi, fai tesoro dei miei consigli e poi mettili in pratica. Perché il successo di una sessione di pesca alle carpe dipende soprattutto dal tipo di spot in cui pescherai. Oltre a dipendere da un piccolo segreto che ti svelerò nel corso di questo articolo, se avrai la pazienza di arrivare fino alla fine.

Che cos’è il Plumbing

 

Lo so, sto per darti una definizione di Plumbing e la sto dando a te che sei un carpista. Quindi dovrei evitare di farlo, perché dovrebbe essere scontato che tu sappia di cosa stiamo parlando. Ma se hai già letto qualche mio articolo, sai che sono uno preciso e pignolo, e che mi piace fare le cose sempre per bene. Ecco perché comincio dall’inizio.

Il Plumbing è quella tecnica che ti permette di conoscere due cose:

  • La profondità del fondale dello spot.
  • La conformazione del fondale dello spot.

 

Grazie a questa tecnica, quindi, sarai in grado di sapere in che modo ti conviene pescare, che tipo di Boiles è meglio usare (affondanti o pop-up) e soprattutto se c’è una grossa quantità di carpe nello specchio d’acqua che hai scelto.

Perché sai bene, per esempio, che in inverno le carpe si concentrano sul fondo dello spot, visto che la temperatura superficiale dell’acqua è più fredda di quella più profonda. Ecco perché hai già quasi fatto strike, se grazie al Plumbing sai che il fondale misura circa 10 metri ed è abbastanza pietroso, perché è proprio a quella profondità che le tue big vanno a cercare cibo.

Come si misura e si riconosce il fondale con il Plumbing?

 

Il Plumbing è certamente una tecnica un po’ più lunga e complessa della misurazione del fondale fatta con l’ecoscandaglio in barca, ma se la fai come dio comanda, avrai davvero degli ottimi risultati.

Quello che ti serve per sondare il fondo dello spot con il Plumbing è:

  • Una canna da pesca.
  • Un piombo da 100 gr.
  • Un’asta con galleggiante.
  • Un anello.
  • Un marker.
  • La tua vista acuta.

 

Vediamo ora un po’ cosa devi fare per mettere in pratica la tecnica del Plumbing.

Tieni solo ben presente che con un solo lancio puoi sia misurare il fondale che verificare il tipo di fondale che c’è nel tuo specchio d’acqua.

Allora, innanzitutto devi montare il piombo su un’asta che ha un galleggiante su una delle sue estremità e il galleggiante deve avere un bell’anello largo, per permettere all’asta di scorrere senza problemi sul filo della canna.

Al filo devi montare il marker e man mano che tu darai filo, il marker salirà in superficie, mostrandoti la profondità del fondale. Non solo. Perché riavvolgendo il filo e stando attento al piombo, potrai conoscere anche la conformazione del fondale.

Una volta montato tutto, fai il tuo lancio in acqua, metti in tensione e stai attento che il marker stia a contatto con il piombo. Ora dai filo per far uscire il marker in superficie, e conta (aiutandoti con una misura sulla canna) quanti metri di filo stai dando. Alla fine, saprai quanti metri è profondo il fondale proprio grazie ai metri di filo che avrai dato. Per esempio: dai 5 metri e mezzo di filo? Quella sarà la profondità del fondale.

Ora che hai misurato, puoi verificare che conformazione ha il fondo. Tira piano la canna verso di te e osserva come si muove la sua punta.

Quando il fondo ha della ghiaia, per esempio, sentirai la punta della canna sbattere, se il fondo è duro la punta saltellerà, se la canna viene liscia verso di te allora il fondale sarà sabbioso e se il piombo si blocca ovviamente sai che c’è uno scalino.

Questa operazione ti consiglio di compierla più volte e con più lanci in uno stesso spot, così alla fine potrai avere una mappa completa del tipo di fondale che ti trovi di fronte e decidere con precisione come organizzare le tue mosse di Carpfishing.

Come vedi, il Plumbing può richiederti un po’ di tempo per una misurazione e una conoscenza dettagliata del fondale, ma è un altro bel momento del nostro bellissimo sport. E non sai quante volte mi ha aiutato ad evitare zone di pesca che non mi avrebbero portato risultati.

Uno strumento innovativo per catturare carpe Big

 

A proposito di risultati, eccoci al segreto che ti ho promesso di svelarti all’inizio di questo mio articolo. Nel Carpfishing sono tanti gli elementi che decretano il pieno successo di una tua sessione: il tipo di fondale, la temperatura dell’acqua, il periodo dell’anno in cui peschi, l’attrezzatura giusta per una certa tecnica di lancio, la quantità di pasturazione e le esche.

Tutti questi elementi insieme ti trasformano in un maestro della pesca alle carpe, ma su tutti (e questo è il mio modesto parere, che mi sono formato in tanti anni di esperienza sul campo) primeggiano le esche. Che per me sono le Boiles, le MIE Boiles fatte in casa e cotte a puntino nell’unico modo in cui mi sono convinto che vadano cotte.

Tu le compri o le prepari in casa? E se le prepari a mano, selezionando i migliori ingredienti e scegliendo il giusto mix che li combina alla perfezione, come le cuoci? Perché dobbiamo dirci la verità: nessun metodo di cottura delle Boiles è così efficace, salutare e perfetto per le Boiles (e per tutti gli altri tipi di esche per Carpfishing) come la cottura a vapore.

Perché? Ma perché è l’unica che conserva intatti il gusto, l’aroma e le proprietà nutritive delle Boiles e riesce a farlo cuocendole in modo uniforme, graduale e veloce. Niente acqua di bollitura significa che i nutrienti e le sostanze attrattive che tu usi nei mix non si sciolgono e non si perdono nel liquido. E se non si sciolgono, allora le tue esche diventano dei magneti potentissimi in grado di intercettare il fiuto e la fame delle tue carpe, che abboccano senza che tu debba fare troppi sforzi.

Ma hai mai provato a cuocere Boiles a vapore con uno di quei pentoloni muniti di cestelli? Un incubo come bollirle! Fiamme ovunque, fornelli sempre accesi che attentano alla tua sicurezza, un casino per casa e tremila strumenti per evitare di non ustionarti.

Se ti è capitato, non sai quanto ti capisco, visto che ci sono passato anch’io. E un bel giorno ho messo un punto a tutto questo strazio, ideando e costruendo l’UNICO strumento in grado di cuocere a vapore Boiles (e tutti gli altri tipi di esca per Carpfishing) in maniera totalmente sicura, efficace, ordinata e pulita possibile.

Quel giorno ho creato DragonBoiles, la Prima vaporiera elettrica per Carpfishing, che sta ottenendo un successo per me davvero inaspettato, e che tantissimi carpisti come te e me hanno cominciato a usare, dandomi un’enorme soddisfazione.

Sai quando stai facendo qualcosa per gli altri, con l’idea di aiutarli ad ottenere qualcosa che gli cambi la vita, e gli altri ti dicono che ci stai riuscendo? Io ora mi sento proprio così, perché ogni giorno molti carpisti mi dicono che la loro vita da appassionato di pesca alle carpe è cambiata grazie a un semplice, ma rivoluzionario strumento.

Vuoi saperne di più su DragonBoiles? Con questa vaporiera elettrica omologata CE potrai:

  • Aumentare il numero di carpe pescate grazie all’aroma irresistibile delle tue Boiles cotte a vapore.
  • Preparare 1,5 kg di boiles in un unico cassetto.
  • Asciugare perfettamente le tue Boiles e tenere sempre in ordine i tuoi spazi.
  • Preparare tutti i tipi di esca che ti servono.
  • Azzerare definitivamente i rischi di ustioni e di incendi.

DragonBoiles è una vaporiera per Carpfishing totalmente elettrica, quindi comodissima da usare ovunque vuoi e totalmente sicura per te e per chi ti sta intorno.

SUBITO PER TE 7 SEMPLICI RICETTE BOILES

Se desideri preparare esche fatte in casa seguendo ricette con cui ottenere boiles catturanti, scarica GRATIS la guida con le 7 semplici Ricette per Boiles self made che soddisfano diverse stagioni, abitudini e luoghi di pesca. In questa GUIDA GRATUITA trovi 7 ricette per boiles self made ideate e sempre più perfezionate nel tempo dall’esperta carpfisher Jessica Zerbini. 

Scarica Gratuitamente la tua guida adesso:

COMPILA IL FORM CHE TROVI QUI SOTTO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend