Stai sviluppando una certa passione per il Carpfishing ma sei alla ricerca degli strumenti più adatti per pescare le carpe? Bene. Qui troverai la cassetta degli attrezzi che ogni buon carpfisher usa durante le sue battute di pesca, ma prima di passarla in rassegna voglio svelarti il vero senso del Carpfishing.

Ti aiuterà a capire come scegliere il tuo equipaggiamento giusto e come evitare di buttare soldi inutilmente. Questa ovviamente è la mia idea, quella che ho sviluppato nel tempo e dopo aver collezionato sia successi che sconfitte.

Ma ti serve conoscerla, credimi, se non altro perché così ti do una mano a non commettere gli stessi errori in cui sono cascato tante volte per inesperienza.

Rispetto per la natura e per le carpe

Io parto da qui. Sempre. Ogni volta che qualcuno mi chiede consigli su come cominciare la lunga e bellissima avventura del Carpfishing gli dico che senza il rispetto per la natura e per le carpe che va a pescare non diventerà mai un vero carpfisher.

Questo significa soprattutto non strafare all’inizio, cominciare per gradi e scegliere l’attrezzatura base necessaria per una buona pesca. Inutile spendere subito un capitale se non hai già acquisito dimestichezza con le manovre di pesca, se non hai sperimentato la disciplina del Carpfishing e se non hai imparato a conoscere il tuo amico principale: la carpa.

Quindi, scegli con cura gli strumenti per catturarla, primo fra tutti la canna. E scegli quelli che possono garantirti delle buone prestazioni senza dover spendere centinaia di euro. Ricorda, sei all’inizio e non serve strafare.

Come scegliere la migliore canna da Carpfishing

Sai che di canne da Carpfishing ne esistono di almeno 3 tipi? Si differenziano in base all’azione che devi compiere – e a quanto si flette la canna –  e possono essere più o meno adatte all’uso che ne devi fare.

  1. Canna ad azione di punta

È quella più indicata se peschi nel fiume, è buona se il tuo lancio è a lunga gittata, ma flette solo sulla punta. Questo significa che resta piuttosto rigida e che ti dà un bel po’ di problemi nella fase di combattimento finale. Insomma, ti si può spezzare mentre sei sul più bello. Non vorrai mica provare questa tremenda sensazione di sconfitta, vero?

  1. Canna ad azione parabolica

Questo tipo di canna, invece, è indicata al lago. Molto morbida, si piega fino al manico e senti molto la presenza della carpa, per questo risulta più divertente di quella ad azione di punta. Però non ti permette lanci a lunghissima distanza.

  1. Canna ad azione parabolica progressiva

Eccola la canna che si flette con l’aumentare del peso della carpa e dà buone performance sia nei lanci distanti che in quelli di precisione. Quindi è sia di punta che parabolica e riesce a mantenere il carico con carpe anche molto grandi. Te la consiglio.

Per la scelta del modello mi sento di consigliare quella a due pezzi e per le libbre, ovviamente, dipende dal peso del piombo che devi lanciare e da quanto deve essere potente la canna nel recupero. Per iniziare, mi sentirei di suggerirti quelle da 2,5 a 3 libbre, che ti permettono una buona pesca a piccole distanze e in ambienti piccoli. Sono più per la pesca a galla, ma ti assicuro che ti faranno divertire.

Il mulinello per Carpfishing

Dotati di un mulinello di grandi dimensioni e con bait-runner, cioè un sistema che ti permette di far scorrere liberamente la bobina per non perdere la cattura della carpa.

Quando invece stai per recuperare il pesce, il bait-runner ti fa bloccare la bobina con un giro di manovella.

Per i tuoi inizi, secondo me, è l’ideale perché così prendi confidenza con le partenze dei pesci e ci fai sempre più la mano.

Gli aghi da innesco per le Boiles

Quando devi innescare le Boiles lo strumento più utile sono gli aghi. Ce ne sono di molti tipi, alcuni anche molto lunghi e sono usati nella pasturazione detta stringer. Non dimenticare poi il boiles stop, cioè quel piccolo pezzo di plastica che ti permette di bloccarle.

Ami e piombi

I piombi per il Carpfishing devono essere tutti di buon peso e li devi scegliere in base al tipo di canna. Si parte da piombi di almeno 40 grammi per arrivare a quelli di 100 se vuoi lanciare molto lontano. Di ami, poi, ce ne sono un’infinità e se sei un principiante avrai difficoltà a scegliere quello più adatto.

Io ti consiglio ami dalla buona rotazione e abbastanza ricurvi, così si cuciono bene sulla bocca della carpa. Poi, rispetto alla grandezza li devi adeguare alla grandezza delle Boiles, perché la carpa non deve mai vedere l’amo!

Rod Pod

Il picchetto è un accessorio per il Carpfishing che io ho sempre usato, perché avere uno strumento per poggiare le canne parallele all’acqua mi ha da subito facilitato la pesca.

Comprane uno e sistemaci sopra il tuo set di canne insieme agli avvisatori. È di una comodità unica.

Gli avvisatori

Gli avvisatori sono lo strumento che amerai forse più di tutti, perché è quello che ti dà il segnale, lo squillo di tromba della carpa in abbocco.

Rilasciano un suono e una vibrazione appena la tua carpa è all’amo e ce ne sono alcuni con led luminosi per le tue battute di pesca notturna.

Materassino di slamatura

Ricordi quando prima ti dicevo che devi rispettare le carpe? Questo è uno strumento essenziale. Serve per poggiare la carpa su una superficie morbida e procedere alla slamatura.

Grazie al materassino la carpa non si ferirà né si sporcherà saltando nella polvere sulla riva, e tu sarai sicuro di non farle del male mentre la liberi dall’amo.

Sempre per garantire alle tue carpe la dovuta cura, usa disinfettanti e antimicotici sulle mani, così sei sicuro di non trasmettere loro agenti patogeni quando le slami.

La vaporiera DragonBoiles per le Carpe Big

Non so quanto neofita tu sia, ma permettimi di passarti subito il mio segreto per un Carpfishing a prova di fuga di carpe: la cottura delle Boiles a vapore. All’inizio ogni Carpfisher, pensando che è alle prime armi e che deve fare prima molta pratica, lascia in secondo o addirittura in ultimo piano un elemento fondamentale di questo meraviglioso sport.

Mi riferisco alla preparazione in casa delle Boiles, le esche per carpe.

Io sono stato per molti anni un patito delle Boiles hand made, ho provato le combinazioni di ingredienti migliori, le ho bollite, le ho messe ad asciugare nel modo più accurato possibile e ho anche ottenuto qualche bel risultato. Anche se nulla di straordinario.

Poi sono passato alla cottura a vapore, e non sto a dirti il casino che combinavo in casa con le pentole e i cestelli per preparare minime quantità di Boiles. Ma mi era indispensabile, perché la cottura a vapore delle esche è ciò che ti permette una pesca abbondante di carpe.

Solo con il vapore e mai con la bollitura, infatti, ho ottenuto Boiles dall’aroma irresistibile.

E lo sai o almeno dovresti sapere che la prima cosa su cui le carpe si fiondano è un’esca dall’odore superlativo. Un giorno, quindi, mentre ero in cucina e mia madre preparava con la sua vaporiera un filetto di vitello al vapore mi venne l’illuminazione.

Perché non progettare e realizzare una vaporiera per Carpfishing? Mi sono detto: “Ma che scemo sei stato finora a non pensarci!”.

E così è nata DragonBoiles, la prima e unica vaporiera per cuocere a vapore le Boiles fatte in casa.

Mi credi se ti dico che da allora preparo Boiles succulente in pochissimo tempo, senza sporcare in giro per casa e in tutta sicurezza perché è elettrica – quindi niente gas, niente fiamme, niente pericoli? E mi credi se ti dico che le lascio asciugare direttamente sulle griglie di DragonBoiles, senza tenere ovunque cassettine di legno, né cesti improvvisati?

La mia vita di carpfisher da quel giorno è cambiata. Mi è sempre piaciuto impastare le mie esche per carpe, ma ora il piacere è aumentato perché faccio tutto con un’unica postazione di lavoro e non rischio nemmeno di ustionarmi con l’acqua della bollitura.

Poi l’aroma che sprigionano le Boiles cotte a vapore… non ne parliamo! Me le porto con me a ogni battuta di pesca e le carpe gradiscono che è un piacere. Un piacere per loro e una grande soddisfazione per me.

Vuoi scoprire cosa riuscirai ad ottenere anche tu grazie a DragonBoiles? Potrai:

  • Aumentare il numero di carpe pescate grazie all’aroma irresistibile delle tue Boiles cotte a vapore.
  • Preparare 10 kg di Boiles in appena un’ora.
  • Asciugare perfettamente le tue Boiles e tenere sempre in ordine i tuoi spazi.
  • Preparare tutti i tipi di esca che ti servono.
  • Azzerare definitivamente i rischi di ustioni e di incendi.

 Se desideri preparare esche fatte in casa seguendo ricette con cui ottenere boiles catturanti, scarica GRATIS la guida con le 7 semplici Ricette per Boiles self made che soddisfano diverse stagioni, abitudini e luoghi di pesca. In questa GUIDA GRATUITA trovi 7 ricette per boiles self made ideate e sempre più perfezionate nel tempo dall’esperta carpfisher Jessica Zerbini.

Scarica Gratuitamente la tua guida adesso:

COMPILA IL FORM CHE TROVI QUI SOTTO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend