Si sa che la cottura a vapore è mille volte meglio della bollitura quando vuoi preparare delle strepitose Boiles fatte in casa e qualunque altro tipo di esca per il Carpfishing.
E secondo me è l’unico sistema di cottura che funziona davvero, se vogliamo considerare i 4 tipi di cottura delle Boiles più usati da molti carpisti: la bollitura, la cottura al microonde, la cottura al forno e quella appunto a vapore.

Di questi 4 diversi sistemi ho già parlato in modo più approfondito in questo articolo, che ti consiglio di leggere subito se vuoi evitare di rovinare le tue esche per Carpfishing cuocendole nel modo sbagliato.

Ma restando sul piano della cottura a vapore, che ne diresti se io ora ti svelassi il mio trucco personale per ottenere delle Boiles dall’aroma davvero forte e attrattivo per le carpe?

Detto tra noi, già la sola cottura a vapore ti garantisce delle esche molto aromatiche, soprattutto rispetto a quelle che cuoci con la bollitura. Perché lo sai già che nell’acqua gli aromi che aggiungiamo nei nostri mix di ingredienti si perdono quasi completamente, mentre col vapore restano intatti dandoti delle esche che vengono fiutate meglio di tutte le altre.

Eppure, io ho un mio trucco speciale che, tra l’altro, mi permette anche di usare minori quantità di aromi negli impasti delle mie Boiles. Ed è un trucco che devo a un amico napoletano, uno di quei personaggi che quando ti raccontano una storia ti fanno appassionare così tanto a quello che ti stanno dicendo da portarti fin dentro il loro racconto.

La storia è andata così e voglio che la ascolti perché è un aneddoto davvero spassoso.

Ero sceso a Napoli per un week end ed ero ospite appunto di questo amico, che ha il grande merito di essere un appassionato di cucina e di caffè. Puoi immaginare un napoletano che non sia appassionato di caffè, dimmi? No, non puoi immaginarlo!

Era sabato pomeriggio e lui mi accompagnava in giro facendomi da cicerone, quando a un certo punto m’è venuta voglia di un espresso e siamo entrati in un bar. Il caffè che abbiamo preso era davvero ottimo, gustoso e pastoso al punto giusto, ma all’uscita lui mi fa: “Se questo caffè ti è piaciuto, tu impazziresti per il caffè alla Eduardo, quello fatto con la macchinetta napoletana e con la polvere di caffè messa nell’acqua”.

E comincia a raccontarmi di questa scena famosissima di una commedia di De Filippo in cui Eduardo svela il suo segreto per un caffè napoletano dall’aroma intenso e profumatissimo: aggiungere un po’ di polvere di caffè prima di versare l’acqua che poi, filtrando, farà uscire la bevanda.

Sai il momento in cui ti si accende la lampadina e ti dici “ecco l’idea!”?

Nella mia mente ho sostituito la macchinetta del caffè con la mia DragonBoiles, al posto della polvere di caffè mi è passata davanti agli occhi una carrellata di Fresh Salmon, di Strawberry, di Shrimp, di Hemp, di Indian Spice, di Octopus, e ho pensato di fare esattamente la stessa cosa con le mie Boiles e la mia vaporiera elettrica.

Se non conosci ancora DragonBoiles, abbi solo un po’ di pazienza perché te ne parlo meglio dopo. Per adesso, voglio spiegarti come preparo le mie Boiles super aromatizzate.

Il mio trucco per potenziare l’aroma delle Boiles con la cottura a vapore

Innanzitutto, una volta preparato il mio mix – estivo o invernale non fa differenza – e aver dato alle mie Boiles la dimensione che mi serve, le metto con cura nella cassetta forata della mia DragonBoiles dopo averla estratta dalla vaporiera.

Prima di rimettere la cassetta con le palline, aggiungo poche gocce di aroma nella vaschetta di metallo dove va l’acqua (il tipo di aroma, inutile dirlo, lo scelgo in base a quello che va inserito nella ricetta che sto utilizzando in quel caso per le esche), così appena l’acqua si scalda e comincia a trasformarsi in vapore, le Boiles cuoceranno impregnandosi del vapore aromatizzato.

A questo punto, chiudo per bene il coperchio della mia DragonBoiles, imposto il timer con i tempi di cottura, la avvio e lascio che faccia il suo lavoro, mentre io controllo come procede il tutto dall’oblò trasparente che c’è sul coperchio.

Sapessi il profumo che esce dalla vaporiera quando la cottura è finita, alzo il coperchio e afferro le maniglie in plastica antiscottature per sollevare la cassetta con le mie Boiles fumanti!

Non solo l’aroma non si è disperso nell’acqua, ma le esche sono cotte al punto giusto e mantengono un aroma che ecciterebbe anche le carpe più diffidenti.

Fatto questo, prendo la cassetta, la posiziono sulla rastrelliera di DragonBoiles che io tengo fissata al muro, e lascio che le Boiles si asciughino all’aria.

E continuo così finché non ho preparato la quantità che mi serve… a volte ne preparo anche 20 kg in una volta, perché ho l’abitudine di surgelarle per tenerle sempre a disposizione in freezer.

Puoi provare anche tu questo mio trucco quando vuoi: ti basta cuocere al vapore le tue Boiles, ma facendo molta attenzione a qualche piccolo dettaglio.

Questo procedimento, infatti, puoi eseguirlo con qualsiasi tipo di aroma liquido.

L’importante è che rimanga sempre fluido, che non solidifichi, per evitare che si otturino i passaggi di acqua.

Soprattutto, stai attento a non usare una tipologia di liquido che tende a tenere basse le temperature, perché in questo caso si rischia di non arrivare ai 95/100 gradi che la vaporiera esprime, allungando i tempi e rendendo scarsa la cottura.

DragonBoiles. La vaporiera elettrica che ha rivoluzionato la cottura delle Boiles

E veniamo ora a DragonBoiles, la vaporiera elettrica per cuocere tutte le esche che servono a noi carpisti. Perché con DragonBoiles cuoci anche tutte le Tiger Nuts e Particles che usi di solito nelle tue sessioni di pesca delle carpe.

L’ho ideata e realizzata personalmente tenendo presente tutti i problemi e tutte le esigenze di noi appassionati di Carpfishing, e da quando è sul mercato sono finiti i tempi delle scottature, dei rischi legati al gas e ai bruciatori sparsi per casa, del caos in garage, dei mille strumenti che si ammassano per cuocere e asciugare le Boiles.

Sono finiti anche i tempi lunghi di cottura. In più DragonBoiles è elettrica.

Ma che bisogno c’è di questa vaporiera se noi carpisti possiamo utilizzare delle semplici vaporiere elettriche da cucina?

Questa è una domanda che mi sono sentito fare da qualche nostro collega, che però si è subito ricreduto quando ha visto tutte le comodissime funzioni che DragonBoiles racchiude.

Questa vaporiera specifica per Carpfishing, infatti, non è un banale strumento per cuocere a vapore.

È compatta, è un vero e proprio banco di lavoro su ruote che puoi spostare dove ti pare, cuoce e nello stesso tempo ti aiuta ad asciugare le tue esche in pochissimo spazio, tenendo sempre tutto in ordine.

Come ti dicevo prima, io uso la rastrelliera a muro, ma se preferisci puoi lasciar asciugare le tue esche tenendo le cassette con le Boiles direttamente sul carrello.

In più, non devi usare guanti di protezione perché ha dei comodissimi manici che ti isolano dal calore, e i materiali con cui è costruita sono resistentissimi e 100% sicuri.

SUBITO PER TE 7 SEMPLICI RICETTE BOILES

Se desideri preparare esche fatte in casa seguendo ricette con cui ottenere boiles catturanti, scarica GRATIS la guida con le 7 semplici Ricette per Boiles self made che soddisfano diverse stagioni, abitudini e luoghi di pesca. In questa GUIDA GRATUITA trovi 7 ricette per boiles self made ideate e sempre più perfezionate nel tempo dall’esperta carpfisher Jessica Zerbini. 

Scarica Gratuitamente la tua guida adesso:

COMPILA IL FORM CHE TROVI QUI SOTTO!

P.s. Ti aspetto nei commenti appena avrai letto la tua Guida Gratis, così potrai dirmi subito cosa ne pensi e, se vuoi, farmi ogni genere di domanda per soddisfare le tue curiosità!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend